pippo array(0) { }
Top
Celebrazione dei 250 anni dalla Fondazione

Cerchi qualcosa di specifico? fai una ricerca nel sito usando il box ricerca qua sotto

Rituali sullo spazio, la scultura e il corpo | Carrara_Cantieri del gesto

Martedì 26 marzo l’incontro con Virgilio Sieni
Rituali sullo spazio, la scultura e il corpo | Carrara_Cantieri del gesto

Pubblicato il 22 Marzo 2019 da redazione

Martedì 26 marzo, alle ore 12.00, l’Aula Marmi di Palazzo Cybo-Malaspina ospiterà l’incontro Rituali sullo spazio, la scultura e il corpo. Carrara_Cantieri del gesto, che vedrà ospite il coreografo, danzatore e regista teatrale Virgilio Sieni.

L’incontro, introdotto dalla prof.ssa Simonetta Baldini, sarà l’occasione per presentare pubblicamente il progetto “Rituali sullo spazio, la scultura e il corpo | Carrara_Cantieri del gesto”, ideato da Virgilio Sieni in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Carrara in occasione delle celebrazioni per il 250° anniversario della fondazione dell’Accademia.

L’idea di dar luogo a Carrara a un progetto di formazione e creazione sui linguaggi del corpo e della danza nasce dal respiro che emanano gli straordinari spazi storici dell’Accademia di Belle Arti: tra mare e montagna il luogo custodisce la memoria del territorio.

Il progetto pone al centro il tema della formazione e del percorso artistico rivolto agli studenti dell’Accademia. Il percorso, che si è articolato nei mesi di febbraio e marzo in pratiche e laboratori, restituirà alla città, giovedì 4 e venerdì 5 aprile, un ciclo di performance site-specific e spettacoli.

Virgilio Sieni si forma in discipline artistiche e architettura dedicandosi parallelamente a ricerche sui linguaggi del corpo e della danza. Approfondisce tecniche di danza moderna, classica, release con Traut Streiff Faggioni, Antonietta Daviso, Katie Duck. Nel 1983, dopo quattro anni di studio sul senso dell’improvvisazione nei linguaggi contemporanei della danza tra Amsterdam, Tokyo e New York, fonda la compagnia Parco Butterly e nel 1992 la Compagnia Virgilio Sieni, affermandosi come uno dei protagonisti della scena contemporanea internazionale.

Dal 2003 dirige Cango Cantieri Goldonetta Firenze, il Centro Nazionale di produzione per la danza nato per sviluppare ospitalità, residenze, spettacoli e progetti di trasmissione fondati sulla natura dei territori. Nel 2007 fonda l’Accademia sull’arte del gesto, contesto innovativo di formazione rivolto a professionisti e cittadini sull’idea di comunità del gesto e sensibilità dei luoghi. Dal 2013 al 2016 è direttore della Biennale di Venezia-Settore Danza. Nel 2013 è nominato Chevalier de l’ordres des arts et de lettres dal Ministro della cultura francese. Lavora per le massime istituzioni teatrali, musicali, fondazioni d’arte e musei internazionali, realizzando progetti sulla geografia della città e dei territori che coinvolgono intere comunità sui temi dell’individuo e della moltitudine poetica, politica, archeologica.