pippo array(0) { }
Top
Celebrazione dei 250 anni dalla Fondazione

Cerchi qualcosa di specifico? fai una ricerca nel sito usando il box ricerca qua sotto

Stregati dallo “Strega”

Beatrice Taponecco, studentessa dell’Accademia, vince il concorso di BPER Banca e realizza la scultura per i cinque finalisti del Premio Strega
Stregati dallo “Strega”

Pubblicato il 23 Luglio 2019 da redazione

“Stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che ho detto la mia” è una filastrocca con cui si concludevano  le narrazioni orali delle fiabe, è la fine di ogni storia ma anche un “passaggio del testimone” ad altri narratori: per una storia che finisce altre ne iniziano in un flusso ininterrotto di racconti.

E’ questo il titolo che Beatrice Taponecco, studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, ha scelto per la scultura in marmo statuario, riprodotta in cinque esemplari, realizzata in occasione del Premio BPER Banca, partner della Fondazione Bellonci, assegnato alla cinquina finalista del Premio Strega 2019.

L’opera, una foglia in marmo, rappresenta sia la ricerca dell’artista, impegnata a tradurre con la scultura,  l’installazione e la fotografia l’ambiente in cui vive ( Beatrice abita in campagna), che  l’obiettivo del concorso lanciato da BPER Banca, cioè quello di ”favorire una positiva contaminazione culturale fra arti visive e letteratura”. Il concorso di idee, al quale hanno partecipato le Accademie Statali italiane, ha visto primeggiare l’Accademia di Belle Arti di Carrara che si conferma una fucina di giovani talenti.

Beatrice Taponecco ha partecipato alla cerimonia del Premio Strega, una serata emozionante, un rito che si consuma dal 1947 nel Ninfeo di Villa Giulia, capolavoro architettonico del Manierismo italiano, e che mantiene un fascino inalterato. Nel corso  della serata,  Pierpio Cerfogli, vicedirettore generale di BPER Banca, ha consegnato, insieme all’artista, il riconoscimento ai cinque finalisti che per questa edizione sono stati: Antonio Scurati, M. Il figlio del secolo, Bompiani (vincitore dello Strega); Benedetta Cibrario, Il rumore del mondo, Mondadori; Marco Missiroli, Fedeltà, Einaudi; Claudia Durastanti, La straniera, La nave di Teseo; Nadia Terranova, Addio Fantasmi, Einaudi; tutti romanzi bellissimi da leggere durante l’estate.

Gli scrittori si sono complimentati con l’artista, in particolare Antonio Scurati, vincitore di questa edizione, ha detto di amare molto il marmo e la sua lavorazione.

L’Accademia di Belle Arti di Carrara, con il suo studente Giacomo Menconi, vi aspetta il 24 agosto a Viareggio per l’assegnazione del 90 Premio Viareggio-Repaci.

Immagini: Roma, 4 luglio 2019, Museo Etrusco di Villa Giulia: Premio Strega, serata finale. Consegna del Premio Bper alla cinquina. Photo copyright Musacchio, Ianniello & Pasqualini, per gentile concessione della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.