pippo array(0) { }
Top
Celebrazione dei 250 anni dalla Fondazione

Cerchi qualcosa di specifico? fai una ricerca nel sito usando il box ricerca qua sotto

Convegno “Il Medioevo delle mobilità”

Venerdì 1 marzo all'Accademia di Belle Arti di Carrara
Convegno “Il Medioevo delle mobilità”

Pubblicato il 25 Febbraio 2019 da redazione

Venerdì 1 marzo 2019 l'Accademia di Belle Arti di Carrara ospiterà un’intensa giornata di studi dedicata alla mobilità come approccio metodologico di ricerca, organizzata dal Collegium Lunae in collaborazione con l’Accademia.

Il termine mobilità ha trovato larga diffusione in diversi settori del sapere scientifico ed umanistico, proprio per la sua duttilità e capienza di significati: si parla, infatti, di mobilità articolare, mobilità molecolare, mobilità professionale, mobilità del lavoro, mobilità sociale, mobilità spaziale, mobilità sostenibile e mobilità elettrica, soltanto per citare alcuni tra i tanti esempi possibili.

La mobilità intesa come capacità di muoversi in uno spazio geografico, sociale e culturale è una condizione che da sempre caratterizza la natura dell’uomo, invadendo tutti i campi della sua esistenza. Spostandosi insieme agli animali, ai manufatti, alle competenze, alle idee, alle malattie in uno spazio fisico, grande quanto una singola unità domestica, piccolo quanto un intero continente, egli metteva in atto, allo stesso tempo, dinamiche di movimento materialmente più impercettibili, che hanno stimolato cambiamenti nelle strutture sociali, culturali, politiche, ed economiche del suo tempo.

La giornata di studi “Il Medioevo delle Mobilità”, organizzata dall’associazione di promozione sociale “Collegium Lunae” in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Carrara, ha come obbiettivo principale quello di mettere in luce il potenziale conoscitivo della mobilità, non tanto come oggetto specifico di ricerca, ma come approccio metodologico interdisciplinare in grado di svelare, attraverso la narrazione di sé, molti aspetti della cultura materiale e immateriale delle società del passato. L’ambito cronologico di riferimento è il Medioevo tradizionalmente inteso, un periodo decisamente molto vasto nei suoi limiti temporali e spaziali, all’interno del quale, però, possono individuarsi diversi temi specifici, che sono stati approfonditi dalla ricerca anche attraverso l’analisi di singole dinamiche di mobilità: l’età della transizione, l’espansione economica dell’area mediterranea nei secoli centrali del Medioevo, la circolazione di idee e manufatti, le trasformazioni sociali nelle aree rurali e urbane, le innovazioni tecnologiche, le influenze artistiche e culturali, rappresentano soltanto alcuni tra gli esempi rilevabili. Secondo alcuni sociologi americani limitarsi nel riconoscere alla mobilità un ruolo centrale nella storia dell’uomo, senza comprenderne i meccanismi e le dinamiche che l’hanno generata, significa relegarla alla funzione di una semplice black box, di cui resteranno sempre nascosti i meccanismi interni.

Partendo proprio da questo assunto l’obbiettivo del Convegno è quello di svelare alcuni di questi ingranaggi, attraverso la narrazione di esperienze di ricerca originali e di punti di vista maturati in ambiti disciplinari diversi. Di seguito le qualifiche dei Relatori che interverranno nel corso della giornata:

  • Dr. Sascha Biggi, Direttore Scientifico del Collegium Lunae;
  • Dr. Jacopo Bisagni (PhD), Lecturer above the bar in Classics (National University of Ireland, Galway);
  • Prof. Franco Cardini, professore emerito presso l’istituto italiano di Scienze Umane, annesso alla scuola Normale Superiore e docente presso l’Università di S. Marino;
  • Prof. Gino Fornaciari, Professore ordinario di Storia della Medicina e di Paleopatologia (Università di Pisa);
  • Prof. Andrea Augenti, Professore ordinario di Archeologia Cristiana e Medievali, Dipartimento di Storia Culture Civiltà (Università di Bologna);
  • Dr. Massimo Dadà, Ricercatore indipendente ed Ispettore presso la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna;
  • Prof. Gerardo de Simone, Docente di Storia dell’Arte, Accademia di Belle Arti di Carrara

L’evento si terrà venerdì 1 marzo presso l’Accademia di Bella Arti di Carrara, in via Roma 1, Carrara (MS) Per gli interessati è richiesta la prenotazione inviando una mail all’indirizzo segreteria@collegiumlunae.it, indicando nome, cognome, mail, recapito cellulare, città di provenienza. Al raggiungimento dei 90 iscritti verranno chiuse le adesioni per motivi di capienza della sala, e sarà garantita l’entrata solo a chi ha correttamente espletato l’accredito via mail.

Per info: segreteria@collegiumlunae.it – 338/4903962 – 320/1149005 – 340/0690777

Ingresso gratuito