pippo array(0) { }
Top

Cerchi qualcosa di specifico? fai una ricerca nel sito usando il box ricerca qua sotto

Maurizio Cattelan: Eternity

I vincitori del premio e la rassegna stampa
Maurizio Cattelan: Eternity

Pubblicato il 28 Aprile 2018 da redazione

Lo scorso 23 aprile 2018, l'Accademia di Belle Arti di Carrara è stata teatro del progetto Eternity, coordinato dal direttore Prof. Luciano Massari in occasione della nomina a Professore Onorario di Scultura di Maurizio Cattelan. L'evento è stato sponsorizzato dall'azienda di telefonia Huawei, impegnata nella promozione del contest "Rinascimento Urbano": un tentativo di riqualificazione degli spazi urbani messo in atto in occasione dell'uscita dei nuovi prodotti "P20" e "P20 Pro". Per l'occasione Cattelan ha prestato la propria fronte al marchio hi-tech, “indossando" il motto dell'iniziativa per tutta la cerimonia di accettazione della nomina a professore onorario.

Grazie anche a questa sponsorizzazione, Cattelan ha potuto stanziare un budget complessivo di 30,000 euro per il bando Eternity, che invitava gli studenti dell'Accademia a ideare opere legate al mondo funerario contenenti le date di nascita e morte di un artista a scelta, non necessariamente deceduto; il bando si sarebbe concluso l'installazione delle opere in Accademia e con l'assegnazione di 20 borse di studio da 1500 euro l'una. Il “cimitero” di Cattelan ha finito per abitare non soltanto il giardino antistante la sede di Via Roma e alcuni spazi interni della stessa, dall'Aula Marmi a quella di Anatomia; ma si è esteso nella città, grazie all'apparizione di alcuni misteriosi necrologi, che, in un'atmosfera di tetra goliardia, annunciavano la triste dipartita del direttore e dell'artista.

L'evento si è concluso  con il conferimento di 19 borse di studio e due menzioni onorarie per altrettanti lavori. La difficile selezione è stata effettuata seguendo un semplice criterio: la capacità dell’opera di rendere degno omaggio all’artista a cui era dedicata, e di affrontare il classico tema della morte con esiti di qualità.
“Gli artisti”, ha spiegato Cattelan alla rivista online Finestre sull’Arte, “hanno spesso un rapporto di vicinanza e fascinazione con la morte. Credo sia una delle spinte a fare arte, il superamento di quel limite mortale. È un tema classico dell’arte, e per questo penso sia interessante che i giovani artisti ci si confrontino”.

A seguire, ecco i nomi dei vincitori del premio:

- Selene Bertagnini: “Lapide di Joseph Kosuth”
- Marco Arcolini e Matias E.Reyes: “Un manifesto funebre per Emilio Isgrò e altri tre”
- Jonathan Campisi e Michela Tabaton Osbourne: “Da Vinci Code”
- Francesco Carapelli: “Artista riflesso”
- Ennio Castellano: “La tomba di Giotto”
- Matteo Cracchi: “Immortale”
- Gennifer Deri: “Fu corpo d’aria”
- Filippo Gallorini: “L’amicizia”
- Naeim Ghomorlou: “Gray on gray”
- Greta Maggi: “Pret a l’emploi”
- Despoina Shekine Naindi: “Passi del tempo”
- Quan Luo: “Lapide di De Domincis”
- Fabio Quattrocolo: “Art suck from life”
- Marianna Quintiliani: “Senza titolo”
- Gruppo Cooperativa Monterosso (2 borse di studio), progetto collettivo laboratorio Monterosso per 48 lapidi dedicate agli studenti e ai professori che vi hanno insegnato.
- Gruppo Scuola di Grafica: “Loculi & grafica”
- Gruppo tecniche speciali: Alfredi Calasso “Lapide”, Marina Corazza “Ceci n’est pas un tombe”. Hyun Wook Park “L’incubatrice”, Davide Vanzo “Do you undertsand me?”
- Gruppo cessi: Paolo Bacci: “Guardare oltre”, Denise Ceragioli: “Cess la vie”, Niccolò Fagnini: “23.03.18 – infinito”. Niccolò Forcieri: “Lapide funeraria a Marchel Duchamp”, Maria Ilaria Melis e Michela Tabaton Osbourne: “D’altronde sono sempre gli altri che muovono”, Renata Vinchesi: “Quel che rimane”, Seung Wan Park: “Defecazioni & Eternità”
- Gruppo strano:  Martin Brusinelli: “Space”,  Francesca Claudia De Leonardis: “Affitasi”, Nicola Moracchioli: “Dipartita del cinema”, Federico Zurani: “Senza titolo”, Lorenzo Gardinali: “John Cage”

Menzioni d’onore:

- Camilla Dalmazio: “Morte in pelliccia”
- Claudia Zanaga: “Eterna performance”

 

Come ci si poteva immaginare, l'evento ha suscitato una grandissima attenzione da parte della stampa. A seguire, una rassegna stampa selezionata:

- Maurizio Cattelan diventa mecenate, dona 30.000 euro ai giovani artisti dell'Accademia di Carrara e allestirà un'opera con loro, in Finestre Sull'Arte, 17/04/2018

- Federico Giannini, Maurizio Cattelan: “ho sempre qualcosa da imparare”, in Finestre Sull'Arte, 19/04/2018

- Un provocatorio cimitero di artisti: ecco “Eternity”, la nuova opera di Cattelan. Le fotografie, in Finestre Sull'Arte, 23/04/2018

- Milene Mucci, "Eternity", l'ennesimo schiaffo di Cattelan è come una riflessione salvifica, in Huffington Post, 23/04/2018

- Desirée Maida, Maurizio Cattelan Professore onorario all’Accademia di Carrara. Con tanto di lapide sepolcrale, in Artribune, 23/04/2018

- Cattelan e Bottura, evento in Accademia, in Il Tirreno, 18/04/2018

- Artist Maurizio Cattelan Is Given Title Of Honorary Professor, in Getty Images

- Gaia Rau, Carrara, Cattelan sale in cattedra (ed espone la sua lapide), in Repubblica, 23/04/2018

- Maurizio Cattelan Professore Onorario all’Accademia di Carrara, in ATPDiary, 23/04/2018