Storia dell'Arte Contemporanea (biennio)

Programma corso prof. Barreca:

La tecnologia quale riferimento ineludibile di confronto per l’autore nella modernità e nel contemporaneo

Il programma di Storia dell’Arte ha come obiettivo la conoscenza delle principali correnti storico-artistiche del XXI secolo, con riferimento alla complessità dei rapporti tra arte, scienza e tecnologia. Oggetto del Corso di Storia dell’Arte Contemporanea sono le principali tendenze artistiche e i movimenti italiani e internazionali, sviluppati dalla fine della Seconda Guerra Mondiale ad oggi che hanno partecipato al rinnovamento dei linguaggi e della cultura visiva nel secondo Novecento: Arte Concettuale, Land Art, Pop Art, Minimal Art, Videoarte, Performance Art, Arte Cinetica (Nam June Paik, Bill Viola, Marina Abramovic, Steina e Woody Vasulka, John Cage, Gordon Matta-Clark, Vito Acconci, Bill Viola). Inoltre, in relazione al rapporto tra arte e tecnologia nel XXI, sarà dato rilievo alle tematiche più contemporanee legate ai movimenti emersi nell’era della rivoluzione digitale, tra cui: le videoinstallazioni ambientali, la New Media Art, la Software Art, Net Art, la Realtà Aumentata, la rivoluzione digitale 2.0 e la nascita dei social media (Rafael Lozano-Hemmer, Charles Sandison, JODI.org, Pipilotti Rist). Sono inoltre previsti incontri con artisti, studiosi, esperti d’arte contemporanea, visite di studio a musei e gallerie, con l’obiettivo di fornire agli studenti una visione complessa e sfaccettata della modernità e della contemporaneità. Tra gli artisti contemporanei si studierà il lavoro di Pierre Huyghe, Christian Jancowski, Douglas Gordon, Christian Marclay e le questioni relative all’ibridazione dei linguaggi contemporanei con lo scardinamento dei tradizionali formati espressivi.

Agli studenti è richiesta la partecipazione attiva con la redazione di una tesina il cui argomento è da concordare con il docente e la preparazione di una relazione storico-artistica. L’obiettivo formativo del corso è di sviluppare nello studente una capacità critica e un lessico specifico relativamente alle maggiori correnti dell’Arte Contemporanea, e di avvicinarlo alle questioni rilevanti, ai protagonisti, ai fenomeni trattati, attraverso la conoscenza delle vicende storico-artistiche più significative.

Gruppo Facebook del corso

Maggiori informazioni nell'allegato



 
 Programma corso Prof. Cavallucci:

L’arte di oggi e l’istituzione di domani

Il Corso per il Biennio, dal titolo "L'arte d'oggi e l'istituzione artistica di domani", basato su un saggio attualmente in corso di pubblicazione, si occupa di presentare un panorama del sistema dell'arte internazionale, per poi analizzare gli indirizzi e i temi artistici più attuali, fino ad arrivare alla trattazione delle principali istituzioni artistiche nel panorama artistico contemporaneo internazionali e delle metodologie curatoriali più innovative. Il modo sta cambiando rapidamente, il corso cerca pertanto di comprendere "in diretta" come allo stesso modo sta mutando la scena artistica. Offre uno spaccato del sistema dell’arte contemporanea, esaminando le forme d’arte più attuali e le istituzioni più avanzate, cercando di indagare anche la crisi che l’arte attraversa in questi anni, accentuata dalla pandemia, ma anche immaginando alcune via d’uscita.

Scarica il programma completo (pdf)

 


 

Programma corso prof. Pellizzola (2021 - 2022):

Una visione comparativa dei fenomeni e dei protagonisti di Avanguardia e di Neoavanguardia, con approfondito riferimento agli Anni Sessanta e Settanta del Novecento. Oggetto ambiente corpo macchina quali “alternative” all’arte di tradizione e come strumenti di orientamento didattico verso le nozioni di Avanguardia, di sperimentazione artistica, di polimaterismo e installazione, di multimedialità. Dal Futurismo attraverso le Avanguardie Storiche al radicalismo delle Neoavanguardie, inquadrate nel contesto storico-sociale del Sessantotto.

Programma completo e bibliografia

Informazioni
Allegati